Come prepararsi alla respirazione

di Vladimir VasilievVladimir Vasiliev

 

Quale tipo di respirazione è utile in un combattimento?

 Quando una persona, non preparata al combattimento, percepisce un pericolo, sia la frequenza cardiaca che la pressione sanguigna aumentano, nello stesso tempo egli interrompe il respiro, trattenendolo per brevi periodi. Come risultato di questo stress, si manifesta una tensione e una limitazione di movimento tale che respirare diventa impossibile. Così il cuore lavora con difficoltà, ed il sangue non ossigena a sufficienza i muscoli.

Nel Systema, la preparazione alla respirazione è abbastanza semplice al primo segno di stress, si inizia ad accelerare il proprio respiro in accordo alla propria frequenza cardiaca. inspirando dal naso ed espirando dalla bocca. Inspirare col naso è molto importante. Possiamo facilmente vedere come una inspirazione completa col naso ci rilassa, mentre l’inspirazione attraverso la bocca mette in tensione i muscoli respiratori superiori. Respirare correttamente aiuta a mantenere il corpo in posizione allineata e bilanciata, fornendo la stabilità che permette di colpire con sufficiente potenza, in questo modo, non si colpirà emotivamente per paura. Inoltre, favorisce  una condizione psicologica cosciente e calma. La corretta respirazione precede la reazione di stress e ne impedisce lo sviluppo. Dal momento che questo tipo di respirazione è cosciente, essa prevale sulle reazioni involontarie, consentendo un maggior controllo muscolare e la capacità di muoversi in maniera fluida. Ciò consente di raggiungere molto più rapidamente uno stato di prontezza al combattimento paragonabile al vostro aggressore in modo controllato, senza effetti collaterali dannosi per la salute. L’ondata di adrenalina sotto stress può consentire di reagire rapidamente, anche senza respirare, ma c’è una grande differenza. Si è più inclini ad infortunarsi sottoponendo a tensione tutti i sistemi del corpo, e non si riuscirà ad ottenere controllo e potenza. La corretta respirazione consente di  controllare la paura ed eliminare le sue conseguenze. Il risultato finale di questa pratica sarà la capacità di muoversi in modo efficace senza sforzo e traumi, gestendo lucidamente la situazione . Perché è importante evitare “movimenti superflui” ? Indipendentemente dal livello di esperienza, molti praticanti di Systema fanno dei movimenti preparatori’ in previsione del contatto. Mentre ci si prepara a ricevere un contatto da parte dell’avversario, si cerca di rilassare il corpo facendo movimenti ondulatori visibili attraverso le spalle le braccia e il petto per sciogliere il corpo. Questi movimenti preliminari sono extra non sono necessari. In effetti, portano alla perdita di precisione e limitano la capacità di reagire, perché una volta che si iniziano queste ondate di movimento devono essere portate a termine e questo influirà con la libertà di movimento, di precisione e di potenza.
 Cosa si può fare per evitarlo? E’ abbastanza semplice. All’inizio dell’allenamento, alla vista della “minaccia” inspirate! Questo stabilizzerà il vostro corpo e il vostro stato psicologico. Poi quando il contatto è avvenuto reagite espirando. Una volta che avrete compreso appieno questo esercizio , col progredire dell’allenamento, si diventerà più calmi allora non importerà più se il contatto verrà durante la fase di inspirazione o di espirazione. Si reagirà in modo efficace, indipendentemente dalla fase del ciclo di respirazione. Per controllare i vostri movimenti, in più si può anche ottenere un riscontro visivo guardandosi nello specchio o riprendendosi.Potrebbe essere molto utile farsi guidare da un buon istruttore. Vi consiglio di guardare Mikhail Ryabko notando la sua calma e apparente mancanza di movimento e allo stesso tempo la sua eccezionale potenza.